Tag

sneakers

Browsing

Se è vero che il tacco è sempre il tacco, e che le/gli amanti dello stiletto o dello spillo 12 non si arrenderanno mai, è anche vero che c’è stato un forte cambiamento di tendenza. Adesso impazza la sneaker-mania, tendenza unisex che ha colpito tutti, ma proprio tutti, dai vip, agli influencers a noi persone comuni (che di comune non abbiamo proprio niente 😉). 

La tendenza è confermata da un calo relativo alle vendite delle scarpe con il tacco, si stima infatti che nel 2017 negli USA, abbia avuto un meno 11%, a favore delle flat shoes.
Le sneaker, invece hanno avuto un 37% di incremento, non male!

La scarpa da ginnastica, o anticamente chiamata anche scarpa da tennis, adesso è un vero e proprio must che ogni donna (ma anche ogni uomo) ha nella propria scarpiera. Parte integrante della vita di tutti i giorni, quel casual basic, che a seconda dell’abbigliamento sta bene su  tutto o quai. Adesso si è sdoganato anche la sneaker con la gonna, un tempo, considerata una vera e propria mancanza di buon gusto.

Siamo nell’era 4.0., nella quale, il comfort è l’unico vero autentico lusso che una persona si possa concedere, purché libera da schemi mentali intrappolanti, stereotipati e maschilisti. La donna, ha un fascino molto maggiore quando si sente a proprio agio e si piace, e questo è del tutto indipendente dalla scarpa che porta al piede. Per la mia esperienza, posso dirvi che vedo molta più libertà, sicurezza e sex appeal, in una donna che porta la sneaker, rispetto ad una donna che porta costantemente tacchi. Una donna sempre in tacchi, non trovo che abbia classe, tutt’altro. Non è un tacco a “impreziosire” una donna, bensì il suo cervello.

A meno che non sia la classica occasione in cui il tacco è l’unico must (ma l’occasione qual’è veramente?? esiste ancora?? gli Oscar forse… allora ok 😂)  optare per il tacco ogni giorno, quotidianamente, a mio avviso non è molto di buon gusto. Anche gli stilisti, concordano nel messaggio che sacrificare la comodità a scapito di ideologie (per altro antiquate e sessiste) è sicuramente out, fuori moda e autolesionista 😆.
Persino negli ambienti lavorativi, la formalità non è più sinonimo di tacco, ma di buongusto, ordine, comfort e libertà.
Parliamoci chiaro, il tacco va saputo portare punto e basta. Altrimenti meglio una bella ginnica, o una classica ballerina. Quante volte vediamo donne, anche molto belle, camminare sgraziate, curve, traballanti, insicure su tacchi vertiginosi, trovo sia una cosa davvero comica e per loro assai imbarazzante. La vera bellezza è grazia, disinvoltura, classe e libertà. La cosa centrale è capire che  non sarà un tacco a renderci più interessanti ai nostri e agli altrui occhi, ma un modo di essere, e quello parte da dentro, o si ha o non si ha, anche se è possibile lavorarci.
Noi donne, siamo per natura multitasking, se poi siamo mamme, ancor di più, è una questione di sopravvivenza. Dalla mattina quando ci svegliamo, non ci fermiamo mai, tra mimmi, marito, lavoro, palestra e qualche uscita con le amiche, tutto di fretta e furia, il tacco è impensabile, anche perché a lungo andare, portato quotidianamente, può danneggiare la nostra postura, già ampiamente provata, da figli, spesa, etc…
Se penso a brand a cui inizialmente non davo una lira, per usare un eufemismo, come Ugg, Birkenstocks e Crocs, sorrido pensando a quanto mi sbagliavo. Quando vedevo inodossate le Ugg, rabbrividivo solo a vederle, le chiamavo “Big Foot”, fino a quando, non le provai… Ecco in quel preciso momento mi si aprì un mondo. Il comfort si impossessò di me.

Insomma amiche, lo street-style è un mantra oggi giorno, l’era di Sexy and the City, dove i tacchi si indossavano di giorno e di notte, è ampiamente terminata. I tacchi è bene lasciarli nei guardaroba dei set cinematografici, e di qualche fashion blogger di dubbio gusto.
Voglio vedere se Sarah Jessica Parker, tutti i giorni gira in tacchi, con le sue discutibili Manolo…io non credo proprio.

Come si dice in Toscana: “Siamo alle porte coi sassi” detto regionale che vuol dire che il tempo stringe e che siamo vicini all’accadersi di un qualcosa. Questo qualcosa è il 25 dicembre, Natale, il giorno in cui c’è lo scambio dei doni.
Aiutoooooo!!!

Eccomi qua allora, sempre in ritardo ovviamente, a fare una lista, una sorta di top  10, di tutti i pensieri che vi consiglio per questo Natale. C’è un po’ di tutto, ovviamente, quegli oggetti che interessano a me e che immagino possano interessare il mio target, ovvero Voi, dolci e belle mammine sopra la trentina. Sono prodotti che variano e hanno diversi range di prezzo. Ci sono oggetti per la prima infanzia e pensieri per tutta la famiglia. Insomma vi butto giù le mie idee e le mie preferenze per questo Natale, tutti oggetti che io ho ordinato, alcuni li ho già, altri arriveranno a breve. Aspetto a gloria il corriere, con il quale ormai siamo diventati grandi amici 😄.

La mia  TOP 10  per le idee regalo:

1) Impronte Baby Art

Una serie di prodotti, per immortalare le impronte di manine e piedini dei vostri mimmi, idea perfetta per Natale anche per i Vostri amici che hanno bimbi piccoli. Simpatici calchi (atossici) che rimangono nel tempo.

 

2) Foto su tela

Una bellissima idea quella di stampare le vostre foto preferite su tela, così da arredare le pareti di casa con i vostri ricordi. www.ilfotoalbum.com

 

 

 

 

3) Borsa Mummy Picci

Borsa multifunzione, indispensabile per tutte le mamme con bimbi piccoli.

 

4) Sneakers DATE

Un must-have da avere nelle vostra scarpiera: un paio di sneaker, le più belle sono quelle del marchio DATE

 

5) Calendario personalizzato

Un’idea che dura tutto un anno, il calendario personalizzabile con le vostre foto più belle. www.cheerz.com

 

 

 

 

6) Mini proiettore da culla Tiny Love

Potete scegliere diversi proiettori musicali, della Tiny Love. Un’idea carina per illuminare la cameretta dei vostri bimbi.

 

7) Nikon Coolpix A900

Compatta tascabile, per chi come me , non vuole rinunciare ad avere una macchina fotografica performante.

 

8) Robottino aspirapolvere Roomba

Un fedele compagno che da ora in poi non lascerò mai, il mio Roomba, lo consiglio come regalo a tutti! Io ho la serie E5

 

9) Ovetto Bébé Confort AxissFix Air

L’ovetto è una spesa indispensabile per chi, come me ha figli piccoli. Meglio affidarsi ai migliori. Io ho scelto l’ovetto Bébé Confort AxissFix Air, quello che gira, fronte seggiolino e fronte strada, per una comodità unica.

 

10) Il FotoAlbum Happy Canvas 

Un design unico e inimitabile quello di Happy Canvas, la linea di fotoalbum del sito www.ilfotalubum.com
Ancora mi deve arrivare, appena mi arriva, vi farò vedere.

 

 

 

E voi quale idea regalo scegliereste???