Tag

massaggio

Browsing

Una mamma ha sempre bisogno di ritagliarsi del tempo per se stessa. Ogni minuto di questi momenti, sono istanti preziosi per ricaricare le batterie.

In questo caso, essendo provata dalle mie due Bimbe piccole, una delle quali allatto ancora (ha 8 mesi 😅😬) ho bisogno di un super trattamento che mi rimetta in sesto quanto prima, e che mi dia la forza e la tranquillità di riuscire a far combaciare tutto, lavoro compreso.

Mi sono rivolta a Floating Flo,  centro di “Floating Therapy“, che conosco molto bene. E’ la “Floating SPA”  più all’avanguardia d’Italia per praticare un rilassamento super profondo, con la tecnica della deprivazione sensoriale data dal galleggiamento.

Conosco molto bene i proprietari, uno dei quali, Paolo, ingegnere aerospaziale dalla mente scientifica, che ha progettato personalmente le vasche utilizzando “proporzioni auree”. Ispirato da una visione olistica del benessere psico-fisico, tale da fargli abbandonare il suo originario lavoro di ingegnere e top manager di un’importante azienda nel campo dell’energia per dedicarsi anima e corpo (nel vero senso della parola 😉) a questa Floating SPA e alla produzione dei suoi floating pod  (si chiamano così le vasche in cui si galleggia) . Paolo pratica floating regolarmente almeno una volta alla settimana,  e per testare le sue vasche fece un endurance di 10 ore consecutive, un vero record!

Il Floating o galleggiamento che dir si voglia, sviluppa stati di rilassamento profondo ottenuto isolando più possibile gli stimoli esterni. La nostra mente si ricarica, grazie alla deprivazione sensoriale, ottenuta da questa esperienza che personalmente adoro. Persino in gravidanza non mi sono fatta mancare questo trattamento rigenerante per mente e corpo.

Il liquido nel quale si galleggia è una soluzione salina di acqua e solfato di magnesio, mantenuta alla stessa temperatura della superficie della pelle (circa 35 °C), in un silenzio e buio assoluti in modo tale che dopo qualche minuto si ha come la sensazione di volare, o per dirla meglio,  di fluttuare, non percependo più i nostri confini corporei.

Io la definisco come una dimensione spazio-temporale indefinita, in cui per 1 ora la gravità è soltanto un lontano ricordo. L’isolamento  è la preziosa  risorsa  per entrare in contatto con il nostro corpo e ciò ci consente di riappropriarsi di uno stato profondo di rilassamento totale. Tutto questo è Floating.💧

Unito al galleggiamento, mi sono lasciata coccolare anche da un  fenomenale massaggio Ayurvedico.
Questo trattamento bastato sull’antica scienza indiana, abbraccia diversi ambiti, tutti inerenti al benessere psico-fisico e spirituale dell’individuo nella sua totalità.
Una filosofia per la quale salute e malattia dipendono dall’equilibrio fra mente, corpo e spirito, in questo caso gli strumenti terapeutici sono i massaggi, la meditazione e l’alimentazione equilibrata.

Il massaggio è utile per migliorare la circolazione sanguigna ed il drenaggio linfatico, svolgendo azioni benefiche da più parti, sia sulla muscolatura, sia sull’apparato scheletrico, donando sollievo globale a tutto il corpo. Allenta le tensioni, sia fisiche che psichiche come ansia, insonnia, nervosismo, emicrania e stanchezza. In particolare adoro quando il massaggio è rivolto alla testa, (oltre ai piedi 👣 ) è la parte del corpo che mi fa rilassare di più.

Come ogni massaggio, il tocco, influenza in maniera positiva lo stato di benessere della persona, in questo caso, le sapienti mani di Fiamma Melloni, la massaggiatrice, mi hanno coccolata e trattata secondo questa antica tecnica, basata sulla medicina indiana Ayurvedica.

🌸 Buon Relax a tutti 🌸

Gennaio è un mese importante, segna l’inizio del nuovo anno, ma pensandoci bene, il più delle volte arriviamo in questo mese, con tutta la fatica dell’anno precedente, sovraccaricati in più, dai recenti festeggiamenti e stravizi culinari delle recenti feste, dal Natale, Capodanno e Befana.

Come sappiamo bene, ogni pretesto è valido per brindare, bere e mangiare, a scapito della nostra forma fisica, con ripercussioni per il nostro benessere psicofisico.

E allora quale buon pretesto se non questo inizio anno, per regalarsi e regalare alle persone care, un bel momento di relax, un attimo solo nostro, lontano da figli, coniugi, lavoro, stress… per riappropriarsi del nostro equilibrio, un po’ sbilanciato e a volte precario.

Ognuno ha il proprio concetto di relax, e quello che può essere benefico per qualcuno può non esserlo per un altro, ma in linea generale quando si parla di rilassamento si pensa oltre alle classiche tecniche di rilassamento yoga e mindfulness, anche ad un bel massaggio, eseguito ovviamente da un professionista del settore.

Mi sono sottoposta ad un massaggio distensivo muscolare, poiché ne avevo bisogno a causa di qualche contrattura muscolare che mi è venuta a forza di portare in braccio le mie bambine, e come le mamme sapranno molto bene, questi sono sforzi che non si possono evitare 😅

Perciò mi sono rivolta a Fabio Scotini, colui il quale mi massaggiò in gravidanza, facendomi un trattamento oltre che stimolante e rilassante, pro parto. Ricordo bene, che gli chiesi di farmi un massaggio di preparazione al parto, perché essendo a termine, volevo partorire. Infatti dopo due giorni, in una maniera molto naturale e molto veloce, senza nessun tipo di anestesia, ho dato alla luce la mia secondogenita. Un insieme di cose, tra cui il bellissimo trattamento di Fabio, ha fatto si che anche il mio secondo parto, avvenisse nella maniera più naturale possibile.

Stavolta, Fabio, che vi assicuro, già rilassa di per sé come persona, mi ha eseguito un massaggio distensivo-muscolare rilassante, per cercare di riportare la mia schiena in condizioni decenti.

Fabio mi ha spiegato che un obiettivo importante di ogni massaggio è apportare un’aumentata consapevolezza del proprio corpo. Aumentare la percezione psico-fisica di noi stessi. Il ruolo del massaggiatore, infatti consiste nell’accompagnare la persona, verso un completo rilassamento durante il quale, egli interviene fisicamente su di noi, per riportare equilibrio, benessere e salute tramite il suo tocco, che ovviamente sarà diverso a seconda della situazione personale di ognuno di noi.

Inutile parlare dei benefici, che ormai conosciamo tutti benissimo, sensazioni benefiche che si protraggono ben oltre l’ora o la mezz’ora del massaggio, specialmente la notte. Vi posso assicurare che il sonno notturno ne beneficia assai.

Ci sono ricerche scientifiche che dimostrano l’efficacia degli effetti benefici del massaggio, quindi perché non usare anche questo importante strumento per la nostra salute?

Buon massaggio a tutti

www.fabioscotinimassaggi.it