Tag

blog

Browsing

Quando si diventa genitori, il concetto di vacanza, cambia totalmente. Le esigenze sono diverse perché diversi siamo noi, infatti se un tempo la vacanza era vista come un momento di relax, divertimento e avventura, con i bimbi le cose cambiano drasticamente. Inutile dire che quando si ha a che fare con neonati e bimbi piccoli, anche i più giramondo e avventurosi, si devono dare una calmata, facendo attenzione a quale meta potrebbe essere più opportuna. Io amo viaggiare, e per viaggio, intendo prendere un volo  e andare fuori dai confini italiani o meglio ancora da quelli europei. Da quando sono madre, quindi da due anni a questa parte, le mie mete sono state drasticamente ridotte e ridimensionate, nessun volo transoceanico, ma solo tratte italiane.  A questo punto la domanda sorge spontanea: quale è la vacanza ideale con bimbi piccoli? Mare o montagna?

La “me” di qualche anno fa senza ombra di dubbio avrebbe risposto il mare. Adoro il mare, amo stare in acqua e fare il bagno, mangiare pesce, e passeggiare la sera con la brezza marina. La montagna mi piace, ma soprattutto d’inverno perché amo sciare e stare sulla neve, con le giornate che iniziano presto sulle piste e terminano al calduccio dei rifugi. Ho sempre pensato che la montagna d’estate fosse noiosa e infatti non ci sono quasi mai andata, se non con ex fidanzati ancora più noiosi. Senza dubbio, il mare mi si addice di più, la vita di mare mi entusiasma, lo iodio sprigionato nell’aria mi mette di buon umore.

Però, come si suol dire ho fatto i conti senza l’oste, anzi senza “le osti”, le mie bambine. Infatti, solo le mamme possono capirmi, non mi ero mai resa conto di quanto fosse stancante per una mamma la vacanza al mare con prole al seguito,  perché a meno che non andiamo in strutture tipo villaggio all inclusive, con baby sitter e mini club, o abbiamo con noi gli aiuti necessari, quali i nonni o tate, il soggiorno rischia di diventare un tour de force. Si inizia dalla mattina con la sveglia presto, perché le prime ore sono le migliori, pranzo a casa o fuori ma in un luogo tranquillo dove si possa fare il riposino pomeridiano  fino alle 16:30/17, poi una merendina a base di frutta leggera leggera, così da poter fare il bagno subito dopo, e poi di nuovo a casa per preparare la cena. In tutto questo ho omesso la preparazione, un rituale che non finisce più, ricordarsi di prendere tutto il necessario per la spiaggia, teli, creme, giochi, parei, costume di ricambio, pannolini, salviette, frutta, acqua e varie ed eventuali.  Il momento del bagno poi è il top, non è più il classico relax time nel quale abbandonarsi alle onde del mare, nuotando in santa pace, ma al  contrario una vera e propria pseudo seduta di nuoto e acquaticità per bambini. Insomma, io che amo tanto il mare, l’anno prossimo farò le mie ferie sulle Dolomiti.

Vi racconto la mia storia circa il furto d’identità che ho subito.

Due giorni fa ero in spiaggia, serena e tranquilla, che mi godevo momenti di giooco e relax con le mie bimbe, quando mi arriva un messaggio di un’ amica, che scrive: “Eli, ti hanno rubato l’identità!!!”. Immaginate il mio sconcerto  nel leggere tali parole! Chi mai si è spacciato per me? Con quale scopo? Ero confusa, non sapevo cosa pensare e soprattutto cosa fare. Al messaggio seguiva una foto, uno screen shoot della mia trasmissione “Salute e Benessere” con titolo e nomi contraffatti. La mia amica poi mi ha chiamata, raccontandomi che si era accorta della mia immagine presente su un link sponsorizzato su facebook, così incuriosita e pensando che fossi io a sponsorizzare una puntata della mia trasmissione, ha cliccato aprendo il link in questione. Questo link portava su una pagina Facebook di una certa Iren Batric, ovviamente profilo fittizio, che  postava tale link incriminato con la mia immagine, correlato ad un blog, dal nome incomprensibile. Un blog anomalo, dal nome si intuiva che fosse un fake, o comunque una cosa losca, anche perché, compariva solo quella pagina, con finti commenti creati ad hoc, il cui scopo era vendere un fantomatico prodotto.

Oh mio Dio! La mia faccia, il mio nome, ma con un cognome diverso, invece che Sergi, Braconi. Una pseudo-intervista che io, “Elisa Braconi” facevo a tal “Dott. Francesco Pirelli”, infettologo, per sconfiggere il cattivo alito, dato da parassiti intestinali. In relatà, quella specifica trasmissione, registrata più di un anno fa, trattava di tricologia, alopecie e altri disturbi del cuoio capelluto, quinidi tutt’altro argomento. La mia immagine, quella del dottore, e quella della trasmissione, sottratte illegalmente e usate per venedere un fantomatico pseudo-integratore, una truffa in piena regola. Subito mio marito ha telefonato alla polizia postale, che ha detto, con nostra grande sorpresa, di non aver molte armi a disposizione in questi casi, e che il mio caso, risultava piuttosto comune tra i personaggi dello spettacolo. Una violazione  piuttosto frequente, che riguarda personaggi conosciuti, usati, loro malgrado, per questi scopi fraudolenti e commerciali. Ladri in piena regola, delinquenti che grazie alla scarsa tracciabilità d’internet continuano imperterriti con questi reati, facendola franca ogni volta. Ladri d’identità, criminali informatici, hacker di professione. Pagine e profili fittizi,  creati ad hoc, ad opera di questi signori, che compaiono solo per qualche giorno, giusto il tempo di truffare qualche ingenuo credulone. Infatti il link in questione è già decaduto, non esiste più, e la pagina in questione puff… per magia è prontamente scomparsa. Questo qua sotto è il messaggio che mi appare adesso.

Purtroppo non ci sono molte soluzioni in questo caso, internet è vasto come il mare, e pieno di squali che con i loro mezzucci vogliono truffare il prossimo. Prestate attenzione ai social network, state attenti a cosa postate, specialmente foto e immagini dei vostri bambini e di minori in generale, perché questo web  è un mondo pieno di rischi e pericoli.

Alle voglie non si comanda… e allora eccomi a interpretare un classico della cucina italiana, ovvero gli involtini di cavolo verza.
In questa versione vi propongo un ripieno particolare, salsiccia e patata, ma potete aggiungere e modificare l’impasto a vostro piacimento, soprattutto adattandolo agli ingredienti già presenti nel vostro frigo.
Gustosi e non difficilissimi da preparare.
Buona visione, anzi buon appetito.

Voglia di giocare con il Vostro corpo? Cambiando aspetto temporaneamente o semplicemente pitturandosi alla stregua di un quadro? Con il body painting si può!!
Largo alla fantasia e al pennello…

Nella gara in Argentina del MotoGP, a pochi giri dalla fine, si è consumato l’ennesimo gesto inaccettabile del pilota spagnolo della Honda, Marc Marquez, che ha provocato la caduta di Valentino Rossi. Quel “vizietto” di entrare alla “sua maniera”, speronando gli avversari nei sorpassi, ormai è la sua firma, il suo gesto di riconoscimento.

Sesta Vittoria consecutiva per gli uomini di Pioli, un successo inaspettato dettato da una spinta quasi mistica. In campo sono in 12, l’uomo in più è Capitan Astori.
Adesso pensiamo alla sfida contro la Spal, che non sarà facile perché lotta duramente per non retrocedere, quindi presumo abbia molta grinta.
Forza ragazzi, continuate così, che Davide ci guidi.

Figli o lavoro? Stamattina mi sono svegliata con questo tormentone in testa.
Appurato che oggigiorno è possibile conciliare le due cose, è anche vero che se non hai gli aiuti adeguati, quindi babysitter, nonni in gamba e personale a disposizione, le cose si complicano notevolmente.

La Fiorentina dopo il tragico lutto di Capitan Astori, reagisce e continua a vincere. Stavolta la vittoria è arrivata in trasferta contro il Torino per 2 – 1.
Qualche attimo della mia trasmissione domenicale post partita.
Platinum Calcio – linea diretta: per far sentire la vostra voce.
Domenica ore 17:00 su Italia7
canale 17 del digitale terrestre