Category

LIFE & LIFE

Category

Capisco che non sia stagione, siamo in primavera…
ma ho trovato un’ottima farina di castagne e mi è venuta voglia di fare questo dolce tipico toscano, che io adoro!!
Il Castagnaccio. Ecco la mia ricetta tutta rivisitata.

Sport e solidarietà, binomio perfetto da sempre, e il Torneo Dommo Cup, organizzato dall’Unione Sportiva Sales, da ben nove edizioni, ne è una testimonianza perfetta. Torneo di calcio e pallavolo, dove protagonisti sono ragazzi under 14.

Burano, isola dai mille sgargianti colori, un vero e proprio arcobaleno fatto a città.
Guardate il video per scoprire le curiosità e le cose più belle e interessanti da fare in questa splendida isoletta della laguna veneta, meta imperdibile per chi visita Venezia.

Il 4 aprile del 1968, alle ore 18:01 veniva assassinato Martin Luther King Jr., uno dei più famosi attivisti statunitensi per i diritti civili degli afroamericani. Pastore protestante, politico, premio Nobel per la pace nel 1965, fece della sua vita una bandiera alla lotta non violenta e alla resistenza a favore di  tutti gli emarginati di quella che era la società statunitense razzista degli anni ’50, ’60.
Così come altri illustri personaggi del calibro di Gandhi e Mandela, anche  Luther King, promuoveva la pace, urlando a gran voce i diritti degli oppressi, dei perseguitati e di coloro che appartenevano, loro malgrado alla classe dei reietti. La sua propaganda attuava strategie mediatiche forti e incisive, mai violente, e improntate alla divulgazione di massa pacifica.
Oggi come ieri, ci sarebbe gran bisogno di personaggi carismatici e trascinatori, dalla grande carica umana, come Martin Luther King Jr, specialmente in questo triste panorama mondiale, dove gli attentati terroristici sono all’ordine del giorno. Assassinii di massa in nome di una religione, una mission incomprensibile e deviata.
Oggi una giornata che deve farci riflettere sulla cattiveria umana che genera atrocità e sulle ingiustizie che ogni giorno si perpetrano che purtroppo sono parte della nostra storia passata, presente e ahimè anche futura.

Fabrizio Frizzi, un uomo, un presentatore, un personaggio televisivo che nella sua carriera ha mantenuto quel lato umano, che è  raro riscontrare nel mondo televisivo. Semplicità, spontaneità e e genuinità, doti che quasi nessuno mantiene, avendo che fare il mondo dello spettacolo. Una persona umile, “uno di noi”, che ha fatto del suo stile di conduzione un esempio di comunicazione diretta e senza costruzioni artificiose, dettate dal jet-set. Lontano dalla mondanità e dagli egocentrismi che accompagnano tanti personaggi anche meno famosi di quello che è stato lui. Dagli anni ’80 ha iniziato la sua lunga carriera, nella quale si è mantenuto costante per professionalità integrità e valori.
La sua figura di presentatore ha accompagnato la mia infanzia con programmi come “Scommettiamo che…”, esempio di professionalità naturale, solare, senza eccessi o stravaganze particolari, mai alterato,  sgarbato, o inappropriato.
Possa la sua figura essere un esempio di stile pulito e semplice per tutti i presentatori e aspiranti tali.

Ciao Fabrizio.
Riposa in pace

La mia ricetta delle frittelle di riso, tramandata niente meno che dalla sapiente ricetta di mia nonna Corinna. Le frittelle in Toscana sono tipiche del  periodo di carnevale e del 19 marzo, San Giuseppe, festa del papà.

Sono senza farina (a meno che non vi si sfaldino in cottura e dobbiate aggiungerla per emergenza all’impasto ) sono gluten free, quindi adatte anche ai celiaci.

Ingredienti e preparazione nel video.

Figli o lavoro? Stamattina mi sono svegliata con questo tormentone in testa.
Appurato che oggigiorno è possibile conciliare le due cose, è anche vero che se non hai gli aiuti adeguati, quindi babysitter, nonni in gamba e personale a disposizione, le cose si complicano notevolmente.

L’ 8 marzo è una data importante, non è una festa commerciale, ma una ricorrenza storica e voluta a gran voce dall’ ONU per ricordare tutte le conquiste e le lotte sociali che noi donne nei secoli abbiamo compiuto e che compiamo ogni giorno. Accanto a tale data, importante anche menzionare, il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Guardate il video e scoprite insieme a me l’origine dell’8 marzo.

Fiori e decorazioni da indossare, l’ultimo trend di questa fiera milanese. Un ritorno agli anni ’70, quando ogni ragazza d’estate sfoggiava la sua coroncina di fiori. Hippy mood, boho chic inspiration! La filosofia adesso è green & glam sostenere la moda ecosostenibile.