Sono Fiorentina, amo la mia Firenze e riconosco, con un pizzico di vena campanilistica, che sia una delle città più belle d’Italia, ma c’è una città, nella quale mi trasferirei volentieri, ed è Milano.

Io vedo questa città Lombarda, come una fonte inesauribile di stimoli, un concentrato di quartieri residenziali immersi in un contesto super attrezzato in cui ci sono miliardi di opportunità. Ecco, esattamente così, io penso a Milano come la città delle opportunità, in primis quelle lavorative, perché vivere a Milano, secondo me, equivale ad avere, quasi certamente, un lavoro.

In  queste feste, ho passato alcuni giorni a Milano, da amici, e ho potuto apprezzare quanto è stata riqualificata questa città. La rinnovata piazza Gae Aulenti, con i suoi grattacieli, i suoi negozi, e la sua fontana centrale, adiacente a Corso Como, strada super modaiola, nella quale si trova ancora nelle vicinanze l’Hollywood, storica discoteca in cui andavo quasi 20 anni fa a ballare ogni domenica sera. Mi sembra ieri!! 😅

Infatti dal 2001 al 2003 ho vissuto a Milano, perché lavoravo a Quelli che il Calcio, come Schedina, ovvero come ballerina all’interno del programma su Rai2 di Simona Ventura. Mamma mia, che tempi, e che divertimento. Ero appena uscita dal liceo, e mi sono vista catapultata nel mondo dello spettacolo, anni meravigliosi, degni di una vera e proprio favola moderna.

sul set di Quelli che il Calcio (2001) con Maurizio Crozza

La Milano di oggi, è ancora più bella,  più accattivante e soprattutto più vivibile di allora. Ci sono alcune zone in cui, avessi  la possibilità, mi trasferirei con tutta la mia famiglia. Porta Garibaldi e i suoi Boschi Verticali,  Porta Venezia e i suoi dintorni come corso Buenos Aires, Porta Genova e i suoi navigli nei quali si possono trovare loft bellissimi ricavati dagli antichi capannoni. La mia zona preferita comunque rimane sempre Brera, con i suoi negozi ben curati e localini carini, è un vero e proprio gioiellino nel cuore di Milano. Insomma, per chi ancora non l’avesse capito, adoro questa città, e ogni volta che ci vado è sempre un piacere.

Comments are closed.