Meravigliosa città, una tra le più famose e particolari al mondo.
Peccato che sia praticamente inaccessibile a disabili, anziani e altre categorie poco aitanti, come me ad esempio, incinta all’ottavo mese e con tanto di passeggino per la mia bimba piccola. Da sola non avrei potuto certamente visitarla, menomale c’era mio marito, che poverino si è fatto tutti quartieri su e giù per i ponti con tanto di passeggino e bimba in braccio, un allenamento intensivo e davvero stancante.
Sinceramente non immaginavo ci potessero ancora essere, queste insormontabili barriere architettoniche nel 2018, in una città tra le più famose al mondo, altrimenti avremmo ovviamente optato per un’altra meta, sicuramente più agevole e comoda. In effetti la mia prima scelta ricadeva su Stoccolma, che chiamano la Venezia del Nord, e probabilmente avremmo trovato molte meno barriere, anche perché è risaputo che nei paesi Nord Europei sono nettamente più avanti rispetto a noi.
Un disabile a Venezia deve cambiare città, a meno che non sia sempre insieme ad un forzutissimo accompagnatore, anche perché, per fare una passeggiata, anche breve, è necessario sollevare la carrozzina. Una situazione davvero curiosa, anzi, più che altro triste.
Ovviamente che dire poi… Venezia è meravigliosa e così particolare da essere unica nel suo genere, nel video vedrete degli scorci bellissimi, oltre ai miei consigli su dove, come e cosa visitare.

Comments are closed.