Fabrizio Frizzi, un uomo, un presentatore, un personaggio televisivo che nella sua carriera ha mantenuto quel lato umano, che è  raro riscontrare nel mondo televisivo. Semplicità, spontaneità e e genuinità, doti che quasi nessuno mantiene, avendo che fare il mondo dello spettacolo. Una persona umile, “uno di noi”, che ha fatto del suo stile di conduzione un esempio di comunicazione diretta e senza costruzioni artificiose, dettate dal jet-set. Lontano dalla mondanità e dagli egocentrismi che accompagnano tanti personaggi anche meno famosi di quello che è stato lui. Dagli anni ’80 ha iniziato la sua lunga carriera, nella quale si è mantenuto costante per professionalità integrità e valori.
La sua figura di presentatore ha accompagnato la mia infanzia con programmi come “Scommettiamo che…”, esempio di professionalità naturale, solare, senza eccessi o stravaganze particolari, mai alterato,  sgarbato, o inappropriato.
Possa la sua figura essere un esempio di stile pulito e semplice per tutti i presentatori e aspiranti tali.

Ciao Fabrizio.
Riposa in pace

Comments are closed.